Menu Italfood Ost
HOME > WINE > Ciavolich

Vini eleganti, sinceri, espressione del loro territorio e della passione di chi li pensa

Italia, Abruzzo

L'intervista

ItalfoodOst vs Ciavolich


Ciavolich e Abruzzo, una storia antica?

Si, il legame della famiglia con questo territorio è nato nel lontano 1500, quando la famiglia, di origine Bulgara, si trasferì a Miglianico, nel chietino. All'epoca l'attività ruotava intorno al commercio della lana, ma a metà dell'800 , precisamente nel 1853, venne costruita la prima cantina della famiglia, che era e continua ad essere una delle più antiche strutture di vinificazione in Abruzzo. Ancora oggi continuiamo a produrre vino con la serietà e la passione che ci sono state tramandate, provando a trasferire il nostro carattere nelle nostre bottiglie.

Quali sono le peculiarità della vostra cantina?

Il nostro vino deriva dai vigneti che coltiviamo nella tenute di Loreto Aprutino e Pianella. Ciavolich ha una forte componente agricola di cui andiamo molto fieri: fondamentale è la cura dei vigneti e della terra che rispettiamo praticando un'agricoltura integrata. Le linee di vini sono diverse: sia contemporanee che artigianali ed in tutte si riscontrano comuni caratteri come l'eleganza e la schiettezza. 

Quanti ettari di terra ha la cantina Ciavolich?

Gli ettari vitati sono circa 30, suddivisi tra le tenute di Loreto Aprutino e Pianella . A Loreto ci sono le vigne più antiche che ancora oggi, fin dagli anni '60, ci danno i nostri MontepulcianoTrebbiano e che stiamo riproducendo per selezione massale. Accanto al vino, coltiviamo circa 1000 piante di ulivo, che ci regalano il nostro speciale olio da Monocultivar Dritta.


Ultime notizie

Ciavolich