Menu Italfood Ost
HOME > WINE > Gotto d Oro

La valorizzazione del territorio e della vitivinicultura dei Castelli Romani

Italia, Lazio

L'intervista

ItalfoodOst vs Gotto d Oro


Chi è Gotto d’Oro?

Siamo una delle realtà cooperative più grandi del Lazio. La nostra storia inizia nel ’45, al termine della seconda guerra mondiale, dalla volontà di aggregazione dei contadini locali che utilizzarono inizialmente le strutture dell’ex Enopolio Nazionale per la vinificazione delle proprie uve. Già nel ’47 inizia la commercializzazione dei primi vini confezionati sul territorio nazionale. Siamo cresciuti tanto e con noi anche la valorizzazione e la presenza dei vini romani in Italia e oltre confine. Nel 1989 il ministero dell’Agricoltura e Foreste dichiara Gotto d’Oro  società cooperativa di interesse nazionale”. 

Gotto d’oro ai giorni nostri?

Siamo oggi una realtà dinamica e moderna ma profondamente ancorata alla tradizione che ci lega al territorio dei Castelli Romani e alla sua storia.  A questo propostito, abbiamo elaborato la nuovissima linea Settantacinque75, per commemorare la storicità dell’azienda ma, grazie alla nuova veste innovativa e sofisticata, orientando lo sguardo al futuro. 

Quali sono i vitigni che coltivate per i vostri vini?

In questo territorio si sono radicati nel tempo molteplici vitigni, anche internazionali, che hanno trovato qui un habitat ideale. Prevalgono sicuramente le uve bianche, per citarne alcune: Malvasia di Candia, Trebbiano Toscano, gli autoctoni Bombino e Greco; le semi-autoctone Malvasia del Lazio e Bellone; le internazionali Chardonnay, Sauvignon e Viognier.

Parlando invece dei vitigni a bacca rossa, i più coltivati sono Sangiovese, Montepulciano, l'autoctono Cesanese e gli internazionali Merlot, Syrah e Cabernet Sauvignon, con cui realizziamo vini rossi di qualità.


Vuoi maggiori informazioni su Gotto d Oro?
Scrivici!















Privacy Policy.


* Campi obbligatori